La Pastorella Pietro Cerioni di Civitavecchia vi dà il benvenuto nel suo sito…

Siamo tornati!

Una bellissima serata!

Clima mite, una folla di cantori (al concerto eravamo oltre 50 Pastorelli!), e tanti amici in giro ad ascoltare e a suonare la musica natalizia!

E in attesa del video del concerto organizzato con Il Centro del Buongusto, FORTE Festival e Re-cycle (ripreso da Gian Claudio Ruspantini), condividiamo quello realizzato sulla scalinata della Cattedrale da TRC Giornale, intorno alla mezzanotte di ieri- potete guardarlo a questo link!

https://youtu.be/9zAP3sJVF44?t=2527

GRAZIE a tutti quanti e a presto! ❤

Pastorella 2021

La locandina del concerto in via Monte Grappa

 

 E in attesa dello show 2021, potete vedervi tutto il concerto 2020 direttamente su YouTube… buona visione!

May the Pastorella be with you, come direbbe qualcuno!

(“…da tante voci, un cuore” – come dice la canzone nuova!)

 

 

Qua potete consultare l’elenco dei vari DVD, video, libri ecc fatti in questi quasi trenta anni…

Nel video, girato nel 2007 davanti al cinema Royal, la Pastorella Pietro Cerioni esegue la sua canzone più nota, Natale a Sciitavecchia, in repertorio dal 1996 (testo originale in civitavecchiese, sulla base della melodia di Chariot/I will follow him di Franck Pourcel & Paul Mauriat, portata al successo da Petula Clark in Francia nel 1962 e da  Little Peggy March negli USA nel 1963).

 

Un video degli amici di VeV… con la Pastorella Pietro Cerioni che fa i cori!!! Buon ascolto!

 

 

 

 

 

Questa pagina è stata già visitata 28368 volte!

2 thoughts on “La Pastorella Pietro Cerioni di Civitavecchia vi dà il benvenuto nel suo sito…

    • Le Pastorelle saranno in giro per tutta la città dalle 22 circa, girando per corso Centocelle, piazza Fratti e la zona della Cattedrale ne incontrerete moltissime; noi prima faremo un concerto nella Chiesa dell’Immacolata Concezione (Ghetto) alle 21,30, dopo il quale intorno alle 23 ci muoveremo a piedi, passando per le scalette del porto, la Cattedrale, corso Marconi (con pausa alla statua del giapponese), per poi rientrare da via Trieste al Ghetto, con tappe sparse in zona. Dopo questo giro ci sposteremo in auto verso una serie di destinazioni non raggiungibili a piedi, come l’Ospedale… a più tardi! D

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>